Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

Le mie lunghe parentesi chiamate vita

Tempo. Ho solo bisogno di tempo. E' il mio solito, vecchio problema che si ripresenta. Strambo che ne scriva proprio a ridosso della fine dell'anno. Ed è pure strambo che a necessitare di tempo sia io, con la mia solita vita monotona. Stramba é pure la mia vita. Tutta all'incontrario. Mi spiego. Lo scorrere di una vita normale comporta pure che si apra una parentesi contenente un intoppo, un fatto spiacevole, un'esperienza bella o brutta e poi la parentesi si chiude e si ritorna alla vita normale. Ecco, la mia vita procede all'inverso. Una serie di fatti spiacevoli, preoccupazioni, insoddisfazioni, delusioni, capi chini a profusione e poi.... si apre una breve parentesi di normalità, nella quale la sottoscritta si crede in diritto di pensare: "cavolo, finalmente posso progettare, sperare, credere" e, invece, nemmeno il tempo di terminare questa piacevole illusione che la parentesi si chiude. ZAC! Come una trappola per topi. E il topo sono io. Noi siamo l…

Natale in pantofole.

Intanto grazie per i complimenti ai miei primi cup cake. Siete stati gentilissimi. Io non mangio molti dolci, ma impastare, mescolare, decorare... mi mette allegria. In effetti sono stata un pò bugiarda. Non é vero che non mangio molti dolci. E' necessaria una correzione. Non mangio tutti i tipi di dolci, ma esagero con le crispelle, le torte di mele, le frittele con le sole noci e il cioccolato al latte.
E' stato un Natale stressante, il solito Natale tutto chiacchiericci e parole su parole su parole..... però nel pomeriggio mi sono riconciliata con il mondo che da ieri sera fino al pranzo di oggi, ho maltrattato un bel pò. Ho fatto una passeggiata, comprato un tè aromatizzato alla mela verde e cannella e delle marmellate che serviranno per i miei biscotti e bevuto una cioccolata calda. E adesso, reduce da una lunga doccia calda e infagottata nel mio piagiama con l'angioletto che scocca frecce dell'amore spero di finire la serata in relax scribacchiando idiozie in qu…

Buon Natale a tutti quanti.

Oggi ho sentito un pò di spirito natalizio e mi sono data ai fornelli, o meglio, al forno.
Niente male. Cup  Cake, Tortine di Mele, Muffin ai Mirtilli.

Esperienza da ripetere. Ma ora chi li  mangia tutti quanti?


E che tutto si compia.

Il fatto che il Natale stia per arrivare non comporta necessariamente il fatto che debba essere festeggiato.Non dipende dal fatto che quest'anno il mio spirito natalizio proprio non si fa sentire. Non dipende dal fatto che ho troppe cose alle quali pensare per rilassarmi e godermi una stupida vigilia. Ma come faccio a sentire  la voglia di Natale quando tutto é talmente piatto che la noia non basta, si arriva alla nausea?  Nessuno ha voglia di fare nulla, sembra che io sia circondata da gente che si considera viva solo perché respira. Sì date per scontato che il Natale si passa in famiglia, ma quando la voglia manca cosa cambia se mangio davanti alla TV o fra una decina di persone spente. Sì va bene, quest'anno non si prepara, si prenota tutto, così non si é stanchi, non si sporca casa. Fate pure. Sì va bene, quest'anno (come ogni anno) ci accorgeremo che la mezzanotte é passata solo quando qualcuno farà il primo sbadiglio che lascia presagire la voglia di andare a letto. …